BigHistorySite.com

Nota: Questa è una traduzione automatica. Ci possono essere inesattezze.

Un invito all'azione

Circa il disegno di Storia del Mondo

 

da William McGaughey

Una domanda che deve essere considerato è il rapporto tra la storia e la civiltà mondiale. Istituzionale, è la differenza tra il mondo History Association, fortemente influenzato da William H. McNeill, e la Società Internazionale per lo studio comparativo sulle civilizzazioni, che Arnold Toynbee ha contribuito ad organizzare nel 1961.

Le versioni più antiche della storia del mondo presenti cronologie di re, imperatori e altri leader politici. Più di recente, è diventata la storia delle civiltà. Invece di concentrarsi sulle attività di governo da solo, la storia del mondo ha incluso anche gli eventi relativi alla vita culturale e materiale della società di tutto il mondo. E ha descritto l'ascesa e la caduta delle civiltà.

Anche così, rimane una questione di come la storia delle civiltà dovrebbe essere scritta. La portata storia del mondo in una certa direzione? Quali temi storici sono importanti?

La scuola McNeill di storia del mondo tende a sottolineare i contatti e la comunicazione tra le comunità geograficamente separati. Contatti commerciali lungo la via della seta o delle vie oceaniche, le migrazioni umane, gli scambi di cibo o di malattie, o la diffusione delle religioni missionarie sarebbe un primo fuoco della storia del mondo. La sua conclusione logica sarebbe l'unificazione dell'umanità in una società globale.

In contrasto con coloro che sottolineano i contatti esterni tra le civiltà, Arnold Toynbee e altri della sua scuola hanno esaminato la dinamica interne delle società per identificare l'origine del cambiamento storico. A loro avviso, le società umane sono come organismi viventi i cui destini sono ragionevolmente previsto dal loro ciclo di vita. Le civiltà nascono, crescono, raggiungere uno stato di maturità, e poi declinare e morire. Come Oswald Spengler loro concepito, sono analoghi a una specie di piante.

Questa differenza fondamentale in prospettiva tra gli storici di primo piano è stato troppo poco discusso. Dobbiamo considerare la struttura della storia mondiale - come la sua storia dovrebbe essere organizzato e progettato. C'è una forza biologica intrinseca alle società umane che guida la storia del mondo in una certa direzione o è storia soggetta a influenze meccaniche provenienti dall'esterno?

Anche se entrambi si occupano di storia, si deve riconoscere che lo studio delle civiltà diversa dalla storia mondiale in un certo rispetto. La storia del mondo è una storia, che è una serie narrato di eventi che aiuta a spiegare come il nostro mondo è venuto essere. Lo studio delle civiltà non è una storia, ma l'analisi di sviluppi storici. Il suo primo obiettivo è l'ascesa e la caduta delle civiltà.

Edward Gibbon può avere iniziato gli studi della civiltà con la sua opera monumentale, Declino e caduta dell'impero romano, che spiega come e perché Roma cadde. Di Toynbee A Study of History è più circa la nascita e la crescita di civiltà. Le società sono diventate potenti o culturalmente distinto, secondo lui, perché si erano incontrati con successo una sfida. Ad esempio, ad Atene nel 5 ° secolo aC fatto grandi cose a seguito di contrastare un'invasione pericolosa da Serse I, il re persiano.

Trovo la spiegazione "ciclo di vita" del l'ascesa e la caduta delle civiltà per essere convincente. Questo dà una visione più significativa delle vicende storiche che l'idea che il cambiamento storico si verifica quando una cultura colpisce l'altro come collisione palle da biliardo. Tuttavia, le influenze esterne non innegabilmente anche un ruolo.

Il problema con le civiltà che studiano è la mancanza di una storia. Studiosi individuali lavorano nella loro area di specialità e non riescono a cogliere l'intero quadro. Spesso abbiamo questi studiosi parlano passato l'altro invece di impegnarsi in un dialogo significativo. Al contrario, la storia del mondo non può essere adeguatamente scritto a meno che l'intera storia dell'umanità è detto. Tante storie distinte che coinvolgono molti studiosi sarebbero messi insieme. Una soluzione potrebbe essere quella di scrivere una storia del mondo che include le storie di vita di tutte le civiltà. La caduta di uno porterebbe alla comparsa del successivo più generazioni di creature vivo si susseguono.

 

Alcuni modelli della storia del mondo

Ho recentemente rivisto sei libri della storia del mondo, tra cui il mio e determinato come le loro storie sono state progettate. I libri sono stati pubblicati tra il 1876 e il 2011. Si tratta di:

(1) I.S. Di Clare, Storia illustrata Universale, pubblicato nel 1876,
(2) HG Wells 'Compendio di storia, pubblicato nel 1920,
(3) di William H. McNeill A World History, pubblicato nel 1967,
(4) L'umanità di Arnold Toynbee e la Madre Terra, pubblicato nel 1976,
(5) di William McGaughey Cinque Epoche di Civilizzazione, pubblicato nel 2000, e
Peter N. Stearns 'Storia del Mondo: il Basics, pubblicata nel 2011

 

1. I.S. Clare, Storia illustrata Universale, pubblicato nel 1876

Il libro di Chiara è stato pubblicato al momento della Mostra del Centenario 1876 a Filadelfia, destinata a celebrare il 100 ° anniversario di indipendenza americana. Come altri libri storici di questa epoca, questa cosiddetta "storia universale" è davvero una storia occidentale. Le storie di Cina e India insieme sostengono due pagine. Storia occidentale è raccontata nel tradizionale struttura a tre parte antica, medievale, moderna e.

Questo libro è in gran parte una storia politica. E 'la storia di dinastie di nazioni e imperi che esistevano in tempi diversi. Roma era, naturalmente, il grande impero dei popoli occidentali nel suo complesso. La storia antica termina quando la caduta dell'impero romano d'occidente nel 476 dC Ma la Grecia classica, è stato un predecessore culturale della cultura romana in modo che la sua storia è anche dato molto spazio. In misura minore, la storia biblica degli Israeliti anche merita attenzione come un popolo che fiorirono nei tempi antichi e plasmato le nostre convinzioni religiose.

Storia medievale riguarda il panorama politico dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente. Le tribù barbare che rovesciò Roma sono discussi in questa sezione. Così sono i musulmani che ha creato un grande impero durante questo tempo, così come le dinastie dell'impero dei Franchi. Storia medievale comprende anche le istituzioni sociali come la cavalleria e il sistema feudale. I sette crociate convocati dal papa contro i governanti islamici di Gerusalemme Meritano attenzione anche. Oltre a queste, la storia del Medioevo è in gran parte una serie di storie dinastiche in Italia, Francia, Germania, Inghilterra, e l'Europa orientale. I viaggi portoghesi e spagnoli di scoperta segnano un passaggio ai tempi moderni.

La storia moderna ha una struttura particolare basata su cronologia: il 16, 17, 18, e 19 ° secolo. Il 16 ° secolo è modellato da lotte tra re spagnoli e inglesi (Carlo V e Enrico VIII) e dei loro immediati successori, Filippo II e di Elisabetta I. Il 17 ° secolo è modellato dalla guerra dei 30 anni, la rivoluzione inglese, guerre che coinvolgono i francesi re Luigi XIV, e le colonie americane dell'Inghilterra. Il 18 ° secolo è modellato da una serie di lotte militari: la guerra di successione spagnola, la guerra di successione austriaca, la guerra dei sette anni, le guerre coloniali anglo-francesi, e la rivoluzione francese.

La storia l'imperatore francese Napoleone prende il via del 19 ° secolo. La parte restante di questo secolo è dominato da numerose rivoluzioni politiche, le riforme, o guerre civili, e da eventi politici in colonie americane della Spagna. La storia degli Stati Uniti d'America, a cominciare la guerra d'indipendenza americana, è in gran parte la storia delle amministrazioni presidenziali successive.

Anche se gli eventi importanti nelle società non occidentali nei tempi antichi sono trascurati in questa storia universale, i regni di 25 diversi imperatori romani che durano da 180 dC al 364 dC sono coperti in una sezione di otto pagine dal titolo "il periodo del dispotismo militare". Costantino il Grande, una figura importante nella storia del cristianesimo, è incluso tra questo gruppo di imperatori.

 

2. HG Wells 'Compendio di storia, pubblicata nel 1920

Questa opera in due volumi di HG Wells, Compendio di storia, è più di una storia del mondo. I capitoli 1, 2 e 5 brevemente discutere la formazione di terra come pianeta nello spazio e la storia geologica della terra come questi eventi erano conosciuti in tempo Wells '. I capitoli da 3 a 7 descrivono lo sviluppo della vita sulla Terra. Capitolo 8 e il 9 raccontano come si è evoluta la specie umana e Neanderthal. Capitolo 10 a 15 si occupano di cultura preistorica tra cui i primi abitanti d'Europa, le razze di umanità, lingue e religioni. E 'con il capitolo 16, intitolato "i primi civiltà", che la storia mondo comincia corretto.

Mentre le civiltà dell'India e della Cina sono menzionati, questo è davvero la storia da un punto di vista europeo. Abbiamo le civiltà lontane d'Egitto, Mesopotamia, Assiri, Babilonesi e in primo piano. Poi vengono le civiltà classiche dell'antichità: Giudea, Grecia e Roma. L'impero romano ad ovest crolla e la chiesa cristiana prende il suo posto. La religione di Gesù si sposta al centro della scena. Le prime storie millennio della Persia, Bisanzio, l'Islam, l'India e la Cina sono coperti in un unico capitolo intitolato "sette secoli in Asia" (capitolo 31)

Capitolo 32 è circa la religione islamica; e il Capitolo 34, circa l'impero mongolo. Oltre a questo, il Capitolo 33 e 35 capitoli attraverso 40 sono quasi interamente sulle società occidentali d'Europa e d'America. Nonostante le discussioni del Rinascimento e la Rivoluzione Industriale, la storia si concentra in gran parte sugli eventi politici. Prima Guerra Mondiale porta questa storia al termine. (Wells pubblicato il suo libro nel 1920.) Il capitolo conclusivo specula sulla possibilità di governo mondiale come un dispositivo di guerre fine.

Questa storia è raccontata in ordine cronologico. Guerre, migrazioni, rivoluzioni e altri eventi politici costituiscono una grande parte della storia. Napoleone e Alessandro il Grande (ma non di Giulio Cesare) a tasso capitoli separati.

Anche così, Wells è relativamente sensibile alle questioni culturali quali l'impatto di scrittura o di certe idee. Lui è più adatto per discutere di personaggi come Carlo Magno e Federico II. E 'meno preoccupati con le istituzioni derivanti nella società o con eventi nelle società non occidentali.

 

3. William H. McNeill di A World History, pubblicato nel 1967

William McNeill scriveva in un momento in cui la storia occidentale era in fase di transizione di storia del mondo. Dopo la prima guerra mondiale, gli storici occidentali cominciavano a rendersi conto che le vecchie storie di umanità avevano trascurato gli eventi e gli sviluppi importanti del mondo non occidentale e hanno cercato di correggere tale situazione.

Di McNeill Una storia mondiale tradisce dolori della crescita. Sembra che la storia non occidentale è stato aggiunto sul modello tradizionale della storia (occidentale). Infatti, parte III è focalizzata sulla dominazione occidentale del mondo.

Strutturalmente, il libro di McNeill passa regioni e periodi. Ad esempio, parte I guarda successivamente a sviluppi in Medio Oriente, India, Grecia e Cina fino al 500 aC prima di barbari intromissione nella società civilizzata. Poi, nella parte II, McNeill discute eventi nel mondo greco-romano del 500 aC 200 dC e in India da 200 a 500 invasioni barbariche dC tra 200 e 600 dC e l'ascesa dell'Islam sono descritte in capitoli separati. Poi vengono le storie di Cina, India ed Europa tra il 600 e il 1000 dC Un altro segmento, tra il 1000 e il 1500 dC evidenzia turco e invasioni mongole, l'Europa medievale e il Giappone, e le cosiddette "frange del mondo civile" - sud-est asiatico, Africa sub-sahariana, e nelle Americhe.

Parte III racconta come, dopo il 1500 dC, le nazioni europee prima esplorato e poi colonizzato in altre parti del mondo. L'attenzione è rivolta (governo-centrico) sviluppi politici anche se gli eventi non politici come le rivoluzioni scientifiche e industriali, che aiutano a spiegare il dominio europeo, anche entrare in questa storia, così come realizzazioni artistiche e letterarie di europei. Anche se al di fuori dell'Europa occidentale, Russia e Giappone acquisire una giusta quota di attenzione. Le grandi rivoluzioni politiche del Nord America, Francia e Russia tra il 1776 e il 1917 sono punti focali di questa storia.

 

L'umanità di 4. Arnold Toynbee e la Madre Terra, pubblicato nel 1976

Arnold Toynbee racconta la storia della civiltà umana in un modo particolare. La storia è raccontata in ordine cronologico, mentre il passaggio da una regione all'altra.

A partire dalla Mesopotamia (Sumer) e in Egitto, ci spostiamo in più diverse culture regionali nel primo millennio aC: la Giudea, Grecia, India, Cina, e le culture del nuovo mondo del centro e sud America. Ogni luogo richiede un capitolo a parte per raccontare la sua storia nel corso di un determinato periodo di tempo.

Più tardi il centro della storia del mondo si sposta verso le religioni e imperi politici. L'Assiro, persiano, greco, e gli imperi romani ogni prendono una piega al centro della scena. Capitolo 37 racconta come quattro imperi hanno dominato il vecchio mondo fino agli inizi del III secolo dC Dopo Roma è caduto a ovest, est (bizantina) Romani e Persiani Sassanidi sono stati bloccati in un combattimento mortale fino agli eserciti dell'Islam minacciato sia. La Cina nel frattempo stava sviluppando un impero più durevole, o una serie di imperi, a partire dal III secolo aC L'eruzione del Unni e altre tribù nella metà del primo millennio dC mise fine all'era di imperi politici.

Capitolo 25, "Nuovi Arrivi in ??vita spirituale", ha introdotto un'età della religione. Buddha fu il primo fondatore di una religione mondiale; poi, Gesù di Nazareth; e infine Muhammad, che ha portato la religione monoteista agli arabi. Le diverse religioni poi sviluppato strutture istituzionali e le alleanze formate con gli Stati. La religione è stata la forza dinamica nella cultura umana in questo periodo.

Nel frattempo, l'impero romano orientale, legata al Cristianesimo ortodosso, appeso per altri mille anni, mentre viene attaccato dai musulmani. Piccoli imperi salivano e scendevano nel Nuovo Mondo. Cina irradiata sia influenza politica e culturale. India rimase religiosamente e politicamente suddiviso come re musulmani invasero da nord. La periferia dell'Asia orientale e sud-orientale cadde sotto l'influenza sia indiano o cinese. I Mongoli hanno minacciato diverse comunità civilizzate contemporaneamente.

Toynbee dice poco sulle istituzioni commerciale o educative e quasi niente sulla cultura divertimento del 20 ° secolo. La sua storia è legata al mondo della stampa piuttosto che al mondo della comunicazione elettronica. Inoltre, questa storia del mondo trascura il continente africano forse perché era alla periferia degli imperi politici e religiosi più grandi. A differenza di alcuni altre storie del mondo, non ha molto senso di progresso verso un particolare fine. In caso contrario, l'umanità e la Madre Terra, è un racconto completo e altamente informativo della storia umana.

 

Di 5. William McGaughey Cinque Epoche di Civilizzazione, pubblicato nel 2000

Il mio libro, Cinque Epoche di Civilizzazione, è un libro di storia del mondo. Racconta la storia delle società civilizzate nei capitoli 4 a 8. Capitolo 11 continuare la storia verso il futuro nella misura in cui questo era sconosciuto al momento della scrittura. Capitolo 2 è anche parte della storia; descrive eventi all'inizio di ogni civiltà - la storia della creazione, per così dire. Gli altri cinque capitoli sono storiografia piuttosto che della storia.

In questo libro, la storia del mondo è diviso in cinque periodi o epoche che sono associati con ogni civiltà. La prima civiltà descrive il periodo tra il 3000 aC quando le società civilizzate sorsero in Egitto e Mesopotamia e il tempo di Cristo. La seconda civilizzazione descrive il periodo tra il tempo di Cristo e il 1500 dC, quando la riforma protestante ha avuto luogo. La terza civilizzazione descrive il periodo tra il 1500 e il 1920 dC dC, all'indomani della prima guerra mondiale La civilizzazione di quarto descrive il periodo tra il 1920 e il 2000 dC dC, quando Internet è decollato. La quinta civilizzazione che ha avuto inizio nel 21 ° secolo è un'epoca, ancora in via di sviluppo, che sarà dominato dalla tecnologia informatica.

Tecnologia di comunicazione gioca un ruolo chiave nella creazione e plasmare le civiltà successive. Ogni civiltà inizia con una tecnologia emergente che diventa il meccanismo dominante di comunicazione pubblica. E così, la prima civiltà è associato con la scrittura nella sua forma ideografica primitiva; la seconda la civiltà, con scrittura alfabetica; la terza civilizzazione, con la stampa; la civilizzazione di quarto, con registrazione elettronica e di radiodiffusione; e la quinta civilizzazione, con la comunicazione basata su computer tra cui Internet.

Ogni tipo di tecnologia di comunicazione favorisce lo sviluppo di una particolare istituzione. Per la prima civiltà, è l'istituzione di governo; per il secondo la civiltà, religione del mondo; per la terza civilizzazione, commercio e della formazione secolare; per la civilizzazione di quarto, la notizia e dello spettacolo; e, per la quinta civilizzazione, Internet e forse anche altre istituzioni. Queste successive istituzioni Ogni esercizio di potere nella società. Anche se il più recente è dominante, lavorano in combinazione tra loro per produrre una società sempre più pluralista in cui il potere è diviso.

Cinque Epoche di Civilizzazione definisce civiltà come una fase dello sviluppo di una civiltà in tutto il mondo, piuttosto che un ente regionale. C'è, per esempio, no o la civiltà "Egyptian" "cinese" in quanto tale. Questo tipo di storia del mondo è destinato ad essere una storia della creazione circa le varie istituzioni che sono apparsi nel corso del tempo nella nostra società altamente complessa. La sua storia riguarda le lotte di potere tra le diverse istituzioni ei loro leader. Anche se questo libro sostiene che le storie delle nazioni popolose dovrebbero ricevere la loro giusta quota di spazio nei libri di storia del mondo, dirige molta attenzione ad eventi e sviluppi che hanno plasmato il nostro mondo moderno, come quelli che coinvolgono media elettronici.

 

6. Peter N. Stearns 'Storia del Mondo: il Basics, pubblicata nel 2011

Peter Stearns è stato presidente del comitato che ha sviluppato il curriculum per i corsi Advanced Placement nella storia del mondo. A differenza di altri, questo libro non è una storia del mondo in quanto tale, ma un libro sulla storia del mondo. Tuttavia, capitolo due, intitolato "Una storia del mondo scheletro", racconta come l'autore pensa la storia della storia del mondo dovrebbe essere raccontata. Io seguirò questo "scheletro" nel rappresentare la progettazione della storia Stearns '.

La prima sezione, le cui vicende risalgono a 2,5 milioni di anni aC a circa il 1000 aC, riferirsi alla preistoria e le prime civiltà. Racconta del passaggio dalla caccia e la raccolta di agricoltura, di città-supportati da produzione agricola, del commercio e della cultura, e l'aumento della monarchia.

La seconda sezione, 1000-600 dC, detto "periodo classico", descrive il consolidamento e l'espansione del potere politico in Eurasia, le relazioni commerciali tra le società diverse, la nascita della filosofia e delle arti, e la caduta di grandi imperi attraverso barbaro invasione.

Il "periodo classico post", dal 500 dC al 1450 dC, si occupa della diffusione delle religioni missionarie e l'accelerazione delle relazioni commerciali tra i popoli sparsi. Diffondere la civiltà dalle zone centrali a luoghi periferici come la Russia e il Giappone. Verso la fine del periodo, i mongoli e turchi ottomani subì le regioni civilizzate anziani.

L '"età moderna", 1450-1800 dC, porta l'emisfero occidentale delle Americhe nella sfera della civiltà mondiale. Le nazioni dell'Europa occidentale a gara per stabilire colonie. Nuove relazioni commerciali emergono. C'è una rivoluzione nella scienza e nella tecnologia.

Una sezione intitolata "lungo Ottocento" inizia con la rivoluzione industriale in Gran Bretagna e continua a discutere la produzione di cibo espanso, una popolazione in crescita, il trasporto a vapore, le disuguaglianze di potere create dal capitalismo, la schiavitù basata sulla razza, e movimenti nazionali di indipendenza. Si conclude sulla nota cupa della prima guerra mondiale

Infine abbiamo "l'epoca contemporanea nella storia del mondo". L'esplosione demografica continua. Nazioni non occidentali sfidano il dominio europeo. La tecnologia integra il mondo, la creazione di una società globale. Ci sono sconvolgimenti sociali e politici che aboliscono la monarchia e promuovere i diritti delle donne. Consumismo sfida religione tradizionale.

Le caratterizzazioni di cui sopra sono semplicemente superficiali dei disegni dei libri. Loro tabelle di contenuti e di capitolo sub-teste dare un quadro più completo di come sono state sviluppate le storie. Essi possono essere trovati a http://www.bighistorysite.com/models.html.

 

Le osservazioni su questi modelli

Le osservazioni su questi modelli

E 'interessante vedere come le concezioni della storia del mondo sono cambiati i libri sono stati pubblicati in anni successivamente più recenti. LIlustrated Storia Universale di Clare, pubblicato nel 19 ° secolo, mostra polarizzazione regionale o etnocentrica estremo rispetto alle opere successive. Inoltre tende ad essere incentrato sulle amministrazioni politiche e le loro attività, a esclusione di altri sviluppi nella società.

HG Wells espande notevolmente la copertura della storia non occidentale, anche se l'Europa mantiene ancora il vantaggio in termini di volume e livello di dettaglio. Re, imperatori e fondatori di religioni del mondo sono ancora i giocatori principali della storia, anche se altri tipi di personaggi a volte entrano in scena. Lo stesso è vero anche di McNeill A World History - ha una predominante, se non attenzione esclusiva su Europa e su personalità politiche. E 'solo con l'umanità di Toynbee e la Madre Terra che una storia del mondo con vero equilibrio regionale è raccontata.

Come sono organizzate le storie del mondo? Necessariamente saranno organizzati per data e per regione, in particolare nel primo periodo. Dopo le discussioni preliminari dell'agricoltura e gli stati primi della città, la storia dell'umanità è raccontata in ordine cronologico, oscillare avanti e indietro tra comunità separate geograficamente.

Toynbee fa sistematicamente. Per esempio, in umanità e la Madre Terra, capitolo 50 riguarda l'espansione dello Stato islamico tra 633-750 dC; Capitolo 51 sulla ringiovanimento della impero romano orientale tra 628-726 dC; Capitolo 52 su cristianità occidentale tra 634-756 dC; e il capitolo 53 su Asia orientale tra 589-763 dC Le storie di India e meso-America sono anche lavorato in questo schema oscillante. Fatta eccezione per l'Egitto, l'Africa non è. Forse è perché le società tribali sono rimasti lì dominante fino ad anni recenti.

Fa la storia di storia del mondo ha un senso? Alcuni storici del mondo, compresi quelli che scrivono grandi storie, sottolineano la crescente connectedness di tribù umane. Con il miglioramento dei trasporti e comunicazione, una volta che i popoli sparsi della terra stanno arrivando in più stretto contatto con l'altro anche quando le popolazioni umane aumentano costantemente. C'è matrimoni misti razziale ed etnica e spirito ecumenico tra alcune religioni. HG Wells ha visto la necessità di un governo mondiale alle guerre finire. Anche se gli altri storici mondiali non sono andati così lontano come quello, tutti riconoscono la crescente integrazione dell'umanità in modo economico e culturale.

Un altro tema o la direzione nella storia del mondo è la crescente complessità della società. Non solo sono le popolazioni umane espandendo, ma anche le loro comunità stanno acquisendo strutture di potere più pluralistiche. Società totalitarie come Roma o della Germania nazista di, dominata dal governo, sono necessariamente sostituiti da società in cui il potere è condiviso con la religione, le imprese, i mezzi di comunicazione, e di altre istituzioni. Ogni istituzione ha la sua storia della creazione. La storia del mondo sarebbe la somma totale di quelle storie.

Il mio libro, cinque epoche di civilizzazione, presenta la storia del mondo in questi termini. Ogni epoca di storia è associato ad una "civiltà" che, a sua volta, è associato ad una particolare configurazione di istituzioni e un particolare insieme di tecnologie di comunicazione, per lo più forme di scrittura. Dal momento che le società sparse sulla terra sono passati attraverso un simile processo di sviluppo, diventa possibile raccontare la storia del mondo in una storia abbastanza unificato. Ogni fase della storia racconta di una civiltà che passa attraverso il processo di Toynbeesque alza e si abbassa secondo una dinamica interna.

Il punto è che la storia del mondo è più di una produzione letteraria personale. Abbiamo bisogno di pensare obiettivamente su suo disegno. Alcuni disegni scorrono naturalmente dal flusso degli eventi registrati in dell'esperienza umana. Gli storici hanno bisogno di discutere e dibattere le loro caratteristiche. Sarebbe un'impresa adatto per le organizzazioni come il World History Association e Società internazionale per lo studio comparativo sulle civilizzazioni.

 

Scattarsi per una traduzione di questa pagina in:

Spagnolo - Tedesco - Inglese - Francese - Portoghese

 

torna alla: pagina principale      Un invito all'azione

 

COPYRIGHT 2015 PUBBLICAZIONI di THISTLEROSE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

http://www.worldhistorysite.com/ISCSCarticlef.html